Sant’Agata Feltria vi da il benvenuto alla Fiera del Tartufo Bianco

Un piccolo Borgo Medioevale posto tra le Valli del Marecchia e del Savio che nelle domeniche di Ottobre ospita la “Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato”.

Sant’Agata Feltria è uno dei borghi più caratteristici della Valmarecchia; le sue origini risalgono al periodo pre-romano, momento nel quale il suo territorio era popolato da agricoltori, cacciatori e pastori.

Dalla fine dell’800 il borgo appartenne a vari feudatari, fra essi i Malatesta, i Montefeltro e infine i Fregoso, che diedero il nome alla Rocca, risalente al X secolo, restaurata da Francesco di Giorgio Martini nel 1474. Sotto la dinastia dei Fregoso, il bel centro storico si arricchì di nuovi edifici, come il seicentesco Palazzone, che ospita il Teatro Angelo Mariani, uno dei più antichi d’Italia, con struttura interamente in legno.

 

La manifestazione è considerata una delle più pregiate a livello nazionale e la visita al paese è anche l’occasione per ammirare gli antichi monumenti di alto valore architettonico: il Teatro Angelo Mariani, Rocca Fregoso, il Convento di San Girolamo, le fontane d’arte.

 

 

La fiera propone primo fra tutti il tartufo bianco pregiato, inoltre lungo le vie saranno presenti tutti gli altri prodotti tipici autunnali come le castagne, i funghi, il miele e non mancheranno gli artigiani che proporranno le proprie opere d’arte.

Novità di questa edizione “La Piazzetta del Bio”; numerosi stand dove sarà possibile acquistare prodotti biologici e naturali oltre a proposte culinarie a base di tartufo bianco.