Le ricette di nonna Maria: la Piada dei Morti

La Piada dei Morti è un dolce tipico della tradizione riminese. Porta questo nome, perché si cucina nel periodo vicino alle festività dei morti. Oggi si può trovare già a partire da metà ottobre e per tutto il mese di novembre. La Piada dei Morti accompagna le veglie, “vegie”, autunnali insieme a castagne e Cagnina.

INGREDIENTI per stampo di diametro da 24cm

  • 300gr farina 00
  • 25gr lievito di birra
  • 150gr zucchero
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • 1 bicchiere di vino rosso (Sangiovese) sostituibile con 1 di latte
  • 1 pizzico sale
  • 1 uovo + 1 tuorlo per guarnire
  • 50 gr noci sgusciate
  • 50 gr mandorle
  • 30 gr pinoli
  • 120 gr uva sultanina (fatta ammorbidire nell’acqua)

Iniziare sciogliendo il lievito di birra nel vino (o nel latte).
Sul tagliere, posizionare la farina, il lievito e lo zucchero formando una fontana (è possibile anche utilizzare una ciotola). Aggiungere tutti gli ingredienti (lasciando da parte un po’ di frutta secca mista per la guarnizione) e lavorare l’impasto, fino a quando non diventa omogeneo e non si attacca alle mani (o alla ciotola).
Quando l’impasto risulta pronto, stenderlo nella teglia coperta con carta forno: guarnire con noci e mandorle, poi spennellare con il tuorlo d’uovo sbattuto.
Infornare a 180° per 45 minuti: il dolce dovrà risultare dorato.

Consiglio di Nonna Maria: per la farcitura potete scegliere anche di non aggiungere tutta la frutta secca indicata, se non gradita. Mantenere però le proporzioni fra quelle indicate. Deliziosa da sola oppure accompagnata da un buon bicchiere di vino rosso!