Iron Man Cervia 2017

Che cos’è l’Ironman?

L’Ironman è una delle competizioni di triathlon più dure ma anche più ricche di fascino al mondo. Disputata per la prima volta nel 1978, nasce da una scommessa tra un gruppo di amici su una spiaggia di Honolulu, alle Hawaii. Si discuteva a proposito della gara più dura dal punto di vista della resistenza fisica e i ragazzi si chiesero se fosse la Waikiki rough water swim di 3,8 km a nuoto, la 112 mile (180 km) bike race around Oahu o the Honolulu Marathon corsa di km 42,195.

Il comandante della marina John Collins suggerì di combinare le tre competizioni in un’unica gara. Tutti risero, ma quel giorno era nato il triathlon. Alla prima edizione parteciparono in 14; uno dei concorrenti comprò la sua bici il giorno prima della gara, un altro si fermò per una pausa ristoratrice da Mc Donald, e il primo vincitore fu Gordon Haller. Dalla prima gara di triathlon sono cambiate tante cose, nell’ultimo ventennio si sono moltiplicati il numero di praticanti e la gara si tiene con cadenza regolare in molti paesi, mentre i campionati mondiali si svolgono annualmente presso le isole Hawaii, la stessa location dov’è nata la più estrema delle sfide per i triatleti.

Il triathlon non è la semplice fusione di tre discipline, ma uno sport che combina varie abilità richiedendo una resistenza, elasticità muscolare e abilità tecnica fuori dal comune e raggiungibili solo attraverso un lungo percorso di preparazione. D’altra parte, la soddisfazione che la partecipazione ad una di queste manifestazioni può regalare è semplicemente unica: spingere il proprio corpo ad oltrepassare i limiti, affrontando un percorso immersi nella natura.

L’attrezzatura sportiva per l’Ironman

Qualsiasi gara di triathlon richiede un’attrezzatura sportiva di qualità per garantire una buona performance e, soprattutto, l’incolumità dell’atleta. Per il nuoto, è sempre indicato l’uso degli occhialini e, dato che spesso le gare si svolgono in mare aperto, quello di una muta e di una cuffia, indispensabili per proteggere il corpo dalla basse temperature. Il tratto da percorrere in sella richiede ovviamente una bici di buona fattura: modello e materiali ammessi sono in molti casi specificati nel regolamento di gara ma, in generale, il fattore più importante rimane l’uso di un’attrezzatura regolata precisamente sulle misure del triatleta. Infine, per la corsa l’attrezzatura tecnica più importante è rappresentata dalla scarpe, che devono offrire comfort e protezione al piede, per accompagnare il triatleta fino al taglio del traguardo. In generale, tutti i capi di abbigliamento tecnici utilizzati durante la gara (muta, pantaloncini e maglie da ciclismo e per la corsa) devono essere comodi e agevolare i movimenti ed è fondamentale che i vari indumenti sportivi possano essere tolti e indossati velocemente durante le transizioni da una tratta all’altra.

L’appuntamento Ironman in Riviera

Manca davvero poco all’appuntamento con la tappa italiana di IROMAN a CERVIA, in programma giovedì 21 settembre, sabato 22 e domenica 23 settembre.

Giovedì sera è in programma la gara podistica non competitiva aperta a tutti, la NIGHTRUN un percorso che prevede 10 km di corsa fra mare e pineta. Durante la giornata di sabato si svolgeranno le tre prove di nuoto, bici e corsa che compongono la gara principale dell’evento mentre la domenica ci sarà la versione olimpica del triathlon (5150), che comporta 1.5km di nuoto, 40 km di bike e 10 km finali di corsa a piedi su circuito nel pieno centro cittadino.